25 ANNI DI ARCA

Il 12 febbraio 1996, ben 25 anni fa, nasceva l’ARCA, per i disturbi
alimentari. Un’associazione fortemente voluta da noi genitori che
volevamo dare risposte a un problema fino ad allora quasi sconosciuto
ma presente sul nostro territorio.

L’ARCA da quando è nata non si è mai fermata: si è evoluta, ci sono stati
momenti difficili, ma abbiamo sempre cercato di superarli sentendoci
gratificati da quello che in questi anni abbiamo ottenuto: il centro dei
disturbi del comportamento alimentare dell’Azienda provinciale per i
servizi sanitari, la comunità terapeutica, le varie giornate di formazione e
informazione alla cittadinanza.

L’ARCA ha visto passare molte persone; tante si sono fermate, altre sono
rimaste in contatto e altre ancora sono state solo di passaggio, ma di tutte
queste persone noi conserviamo il ricordo, le chiacchierate, i momenti di
pianto e di gioia, di sconforto e di rinascita. Tutte queste persone ci hanno
sostenuto e ci hanno permesso di essere d’aiuto e di continuare ad
essere attivi sul territorio.

Un’attività, quella dell’ARCA, che non si è fermata nemmeno in questo
difficile periodo di pandemia. Infatti, non siamo rimasti in silenzio e
abbiamo trasferito il numero dell’associazione sul cellulare personale di
Valeria, socia fondatrice, mantenendo così i contatti con chi ne aveva
bisogno e in alcuni casi facendo anche incontri in presenza, nel rispetto
delle normative vigenti.
In questi giorni verrà anche trasmessa un’intervista fatta da un giornalista
della RAI ad una nostra volontaria, Martina, che ha voluto mandare a tutti
un messaggio positivo in questo difficile periodo.

Ed è per questi motivi che, in occasione del venticinquesimo anniversario
dell’ARCA, abbiamo pensato di scrivere queste parole, per raggiungere
tutti coloro che in qualche modo hanno incrociato la nostra realtà: li
invitiamo a contattarci, per far sentire che ci ricordano e a sostenerci con
un piccolo gesto come il tesseramento e il 5×1000.

Salutiamo tutti con l’augurio di poterci a breve riabbracciare e ripartire
insieme.

I volontari e le volontarie di ARCA

Cos’è l’Arca?

ARCA (Onlus) sta per “Associazione Ricerca Comportamento Alimentare”, un nome piuttosto impegnativo. Chi frequenta l’associazione si riconosce di più nell’acronimo, ARCA, un luogo dove raccogliersi per affrontare un qualcosa carico d’ansia e di minaccia dal quale s’è sentito risucchiare come al passaggio di un ciclone. Quel qualcosa si chiama anoressia e bulimia. Arca accoglie chi soffre di questi disturbi alimentari, genitori, parenti e amici, chi è sensibile al problema e persone che seguono queste patologie come scelta professionale. Obiettivo comune: creare solidarietà e, unendosi, promuovere strumenti migliori per aiutare chi si trova in difficoltà.

Buona Pasqua dai volontari ARCA

Auguriamo a tutti una serena Pasqua, sempre nella ferma speranza che la situazione di pandemia mondiale che stiamo vivendo possa al più presto limitare i suoi effetti negativi.

Noi siamo speranzosi di potervi riabbracciare tutti!

Con affetto,

I volontari e le volontarie di ARCA

15 MARZO – GIORNATA FIOCCHETTO LILLA

Il 15 marzo è la giornata che simbolicamente ricoda l’importanza di aiutare tutte le persone che, soprattutto in questo difficile momento, hanno un disturbo del comportamento alimentare.

Questa giornata per noi volontari e volontarie di ARCA significa significa supporto, vicinanza, ESSERCI sempre; significa sensibilizzare e informare il più possibile sul tema con i mezzi che abbiamo a disposizione.

Per questo invitiamo tutte le persone che soffrono in questo momento a NON MOLLARE: per quanto ci è possibile in questo periodo, noi vi siamo vicini.

I volontari e le volontarie di ARCA

ARCA RIPARTE IN PRESENZA

Carissimi e carissime,

come sapete la nostra associazione non si è mai fermata, anche in questo difficile periodo di pandemia. Abbiamo mantenuto i contatti tramite telefono. Ora proviamo a ripartire in presenza, con le dovute precauzioni e nel rispetto delle norme vigenti.

L’orario di apertura sarà lo stesso di sempre: martedì e giovedì dalle 17.00 alle 19.00.

I volontari e le volonarie di ARCA