Cos’è l’Arca?

ARCA (Onlus) sta per “Associazione Ricerca Comportamento Alimentare”, un nome piuttosto impegnativo. Chi frequenta l’associazione si riconosce di più nell’acronimo, ARCA, un luogo dove raccogliersi per affrontare un qualcosa carico d’ansia e di minaccia dal quale s’è sentito risucchiare come al passaggio di un ciclone. Quel qualcosa si chiama anoressia e bulimia. Arca accoglie chi soffre di questi disturbi alimentari, genitori, parenti e amici, chi è sensibile al problema e persone che seguono queste patologie come scelta professionale. Obiettivo comune: creare solidarietà e, unendosi, promuovere strumenti migliori per aiutare chi si trova in difficoltà.

Annunci

CHIUSURA ESTIVA

Dal 09 agosto 2018 – al 22 agosto 2018, compresi, la sede ARCA sarà chiusa. Ci rivediamo il 23 agosto 2018. Buona estate a tutti!

Serata a Romeno

Si è svolta a Romeno (TN)  il 06 luglio 2017 presso la sala Lanzerotti , organizzata dal GrEst delle parrocchie del decanato di Fondo e Sanzeno, in collaborazione con la cooperativa Kaleidoscopio e la partecipazione dell’Associazione A.R.C.A. di Trento, una serata sui disturbi alimentari. L’evento è stato molto partecipato e ricco di emozioni.

15 Marzo 2017: Porte Aperte

15 MARZO 2017: PORTE APERTE ALL’ A.R.C.A.

Il 15 marzo è una giornata dedicata ai disturbi alimentari. Quest’anno l’associazione A.R.C.A. in occasione di tale ricorrenza ha deciso di aprire le porte a tutta la cittadinanza non solo per far conoscere la propria storia, ma anche per sensibilizzare il territorio su questa tematica.

Numerose sono state, infatti, le persone accolte dai volontari: alcune interessate all’operato dell’associazione in generale, altre, invece, hanno colto l’occasione per chiedere un supporto per figli/e o nipoti che soffrono di disturbi alimentari; non sono mancate, inoltre, le interviste telefoniche o di persona delle varie testate giornalistiche e televisioni del territorio che hanno permesso una più ampia diffusione delle informazioni a tutta la cittadinanza locale. Un obiettivo che continua ad essere portato avanti, infatti, è quello della formazione, prevenzione, educazione e sensibilizzazione della cittadinanza tutta a queste tematiche.

I volontari sono stati orgogliosi della giornata trascorsa e sperano nel proprio piccolo di aver mosso le istituzioni a riconoscere sempre più queste problematiche ed a supportare il lavoro che viene svolto da associazioni come l’A.R.C.A. che quotidianamente si occupano di sostenere le persone con disturbi alimentari e le loro famiglie, fornendo un sostegno unico e complementare con quello del Centro dei disturbi alimentari dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento.

I volontari dell’associazione A.R.C.A. ringraziano tutti coloro che hanno accettato la sfida di “aprire le porte” del disturbo alimentare, contribuendo a dare un significato concreto a questa giornata.